Venerdì 2 febbraio 2018, alle ore 10.30 presso la Sala Consiliare del Comune di Lerici, si terrà la cerimonia ufficiale di sottoscrizione della Carta di partenariato e consegna della Bandiera del Santuario Pelagos per i seguenti sei comuni liguri: Lerici, Portovenere, Bonassola, Deiva Marina, Albissola Marin e Borghetto Santo Spirito. La cerimonia si aprirà con i saluti istituzionali, proseguirà con una conferenza e terminerà con la sottoscrizione della Carta di partenariato e la consegna ai comuni firmatari della Bandiera del Santuario dei Cetacei.

Sono ad oggi 94 su 111 i Comuni Italiani aventi deliberato la propria adesione al Partenariato Pelagos, pari all’85% del totale nazionale.

Le autorità danno il benvenuto ai nuovi comuni firmatari!

 

 

Il Parco nazionale di Port-Cros, responsabile della gestione della Parte francese dell'Accordo Pelagos, ha pubblicato un annuncio per l'assunzione di un(a) Assistente per la gestione della Parte francese dell'Accordo. Per consultare l'annuncio (nella sua versione francese), pdf cliccare qui .

 

 

 

 

 

In seguito al bando per i progetti emesso nel 2017, i   progetti elencati qui di seguito sono stati selezionati in occasione della VII Riunione delle Parti dell'Accordo Pelagos, tenutasi a Monaco il 12 dicembre 2017. Tali progetti saranno diretti da team internazionali e avviati nel primo trimestre dell'anno 2018: 

  • progetto « Pelagos Plastic Free – Integrated actions to reduce plastic debris in the Pelagos Sanctuary », diretto da Legambiente Onlus in partenariato con Expédition Med, Parco nazionale delle Cinque Terre, Parco nazionale dell’Archipelago Toscano, Unicoop Firenze, Mareblu e Novamont e al quale è stata assegnata una sovvenzione di euro 83.000;
  • progetto « Biological and toxicological contamination of cetaceans in the Pelagos Sanctuary: assessment, origin, monitoring and mitigation », diretto da Groupement d’Intérêt Scientifique pour les Mammifères marins de Méditerranée et leur environnement (GIS3M) in partenariato con l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta (IZSPLV), il Groupe d’Etude des Cétacés de Méditerranée (GECEM), il Laboratorio dipartimentale veterinario dell’Hérault (VDV34), Vetagro Sup (ENVL) e Monacology e al quale è stata assegnata una sovvenzione di euro 83.110;
  • progetto « Proposal to develop and evaluate mitigation strategies to reduce the risks of ship strikes to fin and sperm whales in the Pelagos Sanctuary », diretto da Tethys Research Institute in partenariato con British Antartic Survey, International Fund for Animal Welfare (IFAW), WWF Francia, Souffleurs d’Ecume, Quiet Oceans SAS, l’Università della Bretagna Occidentale (UBO) e lo Yacht Club di Monaco (YCM) e al quale è stata assegnata una sovvenzione di euro 83.299.

 

 

Una Riunione straordinaria delle Parti dell'Accordo Pelagos si svolgerà venerdì 9 febbraio 2018 nel Principato di Monaco. In tale occasione, le Parti si confronteranno sul programma di lavoro del biennio 2018-2019 e sulle raccomandazioni elaborate dal Comitato scientifico e tecnico e dal Segretariato permanente.

 

Sei ulteriori Comuni rivieraschi ricadenti nella parte Italiana del Santuario Pelagos hanno ultimamente  deliberato la loro adesione alla Carta di  Partenariato: Lerici (SP), Deiva Marina (SP), Bonassola (SP). Albissola Marina (SV), Porto Venere (SP) e Borghetto Santo Spirito (SV), di cui si è conclusa favorevolmente la prevista istruttoria di valutazione, e la cui cerimonia congiunta di sottoscrizione della Carta di Partenariato è in corso di imminente programmazione, Ospite il Comune di Lerici (SP)  

Considerate le sottoscrizioni degli ultimi 2 Comuni Sardi mancanti – Trinità d’Agultu (OT) e Aglientu (OT) avvenute lo scorso 25 Agosto, le adesioni la Parte Italiana raggiungono quota 94 adesioni sui 111 Comuni costieri delle 3 Regioni interessate (Liguria, Toscana e Sardegna) ricadenti nell’area del Santuario Pelagos, per una percentuale totale del 85 % del totale aventi diritto: i predetti Comuni hanno già provveduto ad individuare e comunicare i rispettivi Referenti Comunali, come previsto nel quadro dell’attuazione Italiana del Partenariato del Santuario Pelagos.

 A livello delle singole Regioni Italiane interessate sono stati quindi raggiunti ad oggi, in 5 anni dall’avvio dell’iniziativa, i seguenti risultati:

  • LIGURIA: 55 Comuni aderenti su 63 aventi diritto, pari al 87% su scala Regionale
  • TOSCANA: 26 Comuni aderenti su 35 aventi diritto, pari al 74 % su scala Regionale (di cui 5 dichiarati decaduti per mancato rinnovo biennale della loro adesione, ed 1 non avente mai sottoscritto la Carta di Partenariato)
  • SARDEGNA: 13 Comuni aderenti su 13 aventi diritto, pari al 100 % su scala Regionale

La documentazione relativa alle nuove adesioni è stata trasmessa al Segretariato Permanente dell’Accordo e costituirà la base di valutazione, come previsto dalla stessa Carta, per assumere decisioni e raccomandazioni congiunte ed implementare eventuali ulteriori specifiche azioni, a livello di Accordo Tripartito, sul tema del Partenariato dei Comuni rivieraschi del Santuario.

In data 28 novembre u.s. il Comune di Campo nell’Elba (LI) è stato dichiarato decaduto dal Partenariato del Santuario Pelagos per mancato 2° Rinnovo della propria adesione: pertanto, detto Comune risulta eliminato dall’elenco dei Comuni aventi aderito, con la derivante perdita del diritto ad esporre la Bandiera del Santuario Pelagos e di ogni altra prerogativa connessa a tale adesione.

Si tratta del Comune Italiano dichiarato decaduto per mancato rinnovo biennale della loro adesione al Partenariato:

1°.    Rio Marina (dichiarato decaduto per mancato 1° rinnovo il 17 febbraio 2015)

2°.    Rio nell’Elba (dichiarato decaduto per mancato 1° rinnovo il 17 febbraio 2015)

3°.    Portoferraio (dichiarato decaduto per mancato 1° rinnovo il 17 febbraio 2015)

4°.    Marciana (dichiarato decaduto per mancato 1° rinnovo il 17 febbraio 2015)

5°.    Campo nell’Elba (dichiarato decaduto per mancato 2° rinnovo il 28 novembre 2017),

tutti insistenti sul territorio dell’Isola d’Elba – Arcipelago Toscano - (LI). 

Secondo la procedura adottata al riguardo dalla Parte Italiana, qualora i Comuni dichiarati decaduti intendessero in futuro aderire nuovamente al Partenariato del Santuario Pelagos, dovranno provvedere ex novo all’iter di adesione mediante nuova Deliberazione di Giunta e/o di Consiglio Comunale caratterizzata da specifici programmati impegni circa la realizzazione delle singole attività, o ad esse riferibili, descritte nell’allegato 4 della pertinente Raccomandazione COP4/REC9, nonché alla prevista istruttoria di valutazione ed eventuale approvazione da parte di questa competente Autorità nazionale, con il parere consultivo del Comitato Nazionale di Pilotaggio del Santuario Pelagos.

 

Sottocategorie