Il Comune di Capalbio (Gr) ha organizzato in data mercoledì 28 giugno 2017, alle ore 11.00  presso la foce del torrente Chiarone un evento speciale dedicato alla propria recente adesione al  Santuario Pelagos, avvenuta il 17 novembre u.s.: la presentazione e l’installazione della bandiera del Santuario Pelagos e del pannello esplicativo dedicato sul territorio Comunale, in corrispondenza di uno dei 4 “vertici” del Santuario Pelagos..

 L’evento organizzato dal Comune di Capalbio in collaborazione  con il WWF Italia e la tenuta “Terre di Sacra”  costituisce la prima “marcatura” di un vertice dell’area, e l’occasione per divulgare al pubblico ed ai ragazzi delle scuole Comunali l’adesione di Capalbio alla Carta di Partenariato Pelagos, che impegna le amministrazioni comunali a garantire, nella loro area di competenza, le particolari misure di protezione dei mammiferi marini (cetacei, balene, delfini) nel Santuario Pelagos, l’area di 87.500 kmq del Mar Mediterraneo che si estende fra Costa Azzurra, Liguria, Toscana, Corsica e Sardegna.

Il Santuario Pelagos si estende infatti nel bacino corso-ligure-provenzale da Punta Escampobariou (nei pressi della città francese di Hyeres) a Capo Falcone e Capo Ferro (Sardegna), fino alla foce del fiume Chiarone, al confine tra Toscana e Lazio, che ne rappresenta il vertice orientale e si trova nel territorio del Comune di Capalbio, in corrispondenza con il limite meridionale di Terre di Sacra, la tenuta che dal 1968 collabora con il WWF ospitando l’Oasi del lago di Burano, la prima oasi del WWF in Italia.

Prenderanno parte alla cerimonia il Sindaco di Capalbio Luigi Bellumori, i rappresentanti del WWF e di Terre di Sacra, i bambini del territorio e i rappresentanti delle Istituzioni che aderiranno all’iniziativa.