Nel rispetto degli impegni assunti in sede di sottoscrizione della Carta di Partenariato del Santuario Pelagos, il Comune di Vado Ligure, esprimendo una particolare attenzione alla questione dei mammiferi marini e favorendo azioni pedagogiche e di informazione a proposito del Santuario Pelagos sul proprio territorio, ha avviato durante quest’anno scolastico il Progetto di educazione ambientale “IO VADO…CON LE BALENE”.
 
Nell’intento odierno di darne massima visibilità e favorire il più ampio coinvolgimento di bambini e ragazzi alla sensibilizzazione della tematica marina trattata, Sabato 18 maggio 2019, in occasione della GIORNATA MONDIALE DEL GIOCO, il progetto stesso si proporrà ad un pubblico ancora più ampio di giovanissimi stakeholders con interessanti attività e laboratori.
 
Di seguito alcuni dettagli sul programma:
 
“IO VADO …CON LE BALENE”
L’evento, promosso anche su Facebook al link:  https://www.facebook.com/events/422657701846648/ , si svolgerà dalle ore 15.00 nella zona pedonale di Piazza Cavour a Vado Ligure: un pomeriggio per giocare, costruire, sperimentare… sul filo conduttore del Santuario dei Cetacei e della sua protezione.
 
Laboratori per bambini e non solo:
 
• Storie di mare luminose
Alle prese con fili e circuiti, costruisci un biglietto che si illumina davvero, ispirato al mare e alla sua protezione. Potrai portarlo a casa con te!
•Scienza in piazza
Un laboratorio tutto a tema marino, dove cimentarti in esperimenti sull’acqua, osservazioni al microscopio e riconoscimento di insoliti campioni provenienti dal mare
I laboratori sono gratuiti e a libera partecipazione
 
Esposizione delle sculture realizzate dalle scuole primarie e dell’infanzia di Vado Ligure per il concorso “Io Vado… con le balene”
 
Balene,  delfini e altri cetacei creati dalle classi con materiali di recupero saranno esposti in piazza per tutto il pomeriggio, ricordandoci quanto sia pericoloso l’inquinamento da plastica per il mare e i suoi abitanti.
Alle h 17.30, premiazione delle classi vincitrici del concorso
 
L’evento è realizzato in sinergia con le animazioni della Giornata Mondiale del Gioco, ed è organizzato dal Centro Educazione Ambientale Riviera del Beigua con il Servizio Ambiente del Comune di Vado Ligure, nell’ambito delle iniziative legate alla carta di Partenariato “Pelagos” e per la promozione della raccolta differenziata a Vado. Con la collaborazione di SAT S.p.A.
 
 
Per informazioni: Centro Educazione Ambientale Riviera del Beigua  tel 327 8818713/ 366 6221213 info@cearivierabeigua.it 

 

Il 30 aprile 2019 il Comune di San Giuliano Terme (PI) ha sottoscritto la Carta di Partenariato Pelagos impegnandosi, quale 106° Comune Italiano su 111 totali aventi diritto, nella salvaguardia dei mammiferi marini nel tratto di mare che fronteggia la costa ricadente nel proprio territorio comunale.

 

La Carta è stata sottoscritta dal Sindaco di San Giuliano Terme, Sergio Di Maio, e dall’Ammiraglio Aurelio Caligiore, Comandante del RAM CC.PP. Guardia Costiera in rappresentanza del Ministero dell’Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare: testimone di questo importante impegno assunto dalla comunità anche una delegazione di studenti dell’Istituto Gereschi di Pontasserchio, che ha partecipato attivamente all’incontro.

 
Nell’occasione, è stato affrontato anche l’attualissimo tema dell’inquinamento da plastiche dei nostri mari: con la collaborazione della dottoressa Elisa Turiani di Legambiente Toscana, sono stati illustrati al pubblico e agli studenti i contenuti delle linee guida del Progetto Pelagos Plastic Free, cui il Comune di San Giuliano Terme ha già aderito.

 

Con tale sottoscrizione è stata completata l’adesione dei Comuni rivieraschi ricadenti nella Provincia di Pisa, nonché dei Comuni nei cui territori ricade il Parco Regionale di San Rossore Migliarino Massaciuccoli.

 

 

 

 

La II Riunione straordinaria delle Parti dell'Accordo Pelagos dell'anno 2018 si svolgerà il 21 novembre nel Principato di Monaco. 

Il 19 marzo 2019, il Comune di Roquebrune-sur-Argens ha firmato la Carta di Partenariato dell'Accordo Pelagos, affermando la volontà di impegnarsi nella protezione dei cetacei del Santuario Pelagos. 

 

Le autorità dell’Accordo ringraziano il Comune di Roquebrune-sur-Argens e lo ringraziano per l'impegno assunto!

Livorno, 25 ottobre 2018 Sala Conferenze del Cisternino di Città, dalle ore 9.15 alle ore 12.45

Il convegno si svolge nell'ambito delle attività previste dal progetto BIOMAR - aggiudicatario del contributo regionale per il bando Go Green 2018 per le attività previste dall'Art. 2.1.3. Azione C Fotoidentificazione e Censimento specie e dall'Art. 2.1.4. Azione D Formazione, Informazione - realizzato dal Comune di Livorno in collaborazione con il Centro Interuniversitario di Biologia Marina ed Ecologia Applicata "G.Bacci"-CIBM e la Cooperativa Costa Balenae di Imperia.

Il convegno è rivolto alle associazioni e consorzi di pesca e agli operatori che svolgono le loro attività in mare (diving, Associazioni e Consorzi, Organi dello Stato che operano nel Settore e Istituti di Ricerca) e ai Comuni firmatari dell'accordo Pelagos, e le tematiche trattate riguarderanno l'impatto delle attività di pesca sugli ecosistemi marini delle acque toscane, nell'area marina del Santuario dei cetacei Pelagos.

L'attività formativo/informativa sarà a cura di ARPAT, del Centro Interuniversitario di Biologia Marina ed Ecologia Applicata "G.Bacci"-CIBM, della Capitaneria di Porto di Livorno e della Cooperativa Costa Balenae.

Il progetto e le attività saranno presentate dai rappresentanti delle istituzioni promotrici dell'evento - il Comune di Livorno e l’Osservatorio Toscano per la Biodiversità della Regione Toscana: verranno illustrate le attività di censimento delle catture accidentali, i principali aspetti normativi e le attività di controllo sul pescato, l'ecologia delle specie colpite dalle attività di pesca e l'area di interesse scientifico che è il Santuario Pelagos.

Il Convegno si concluderà con un dibattito, aperto alla platea e rivolto ai relatori e alle istituzioni presenti, sulle criticità della materia trattata e sugli aspetti più importanti relativi al progetto di studio, per la salvaguardia e la tutela della biodiversità marina dagli impatti derivanti dalle attività di pesca.

 

Sottocategorie