L'Accordo Pelagos è partner associato del progetto Interreg Med - Plastic Busters MPAs, volto a tutelare la biodiversità degli ecosistemi naturali attraverso azioni di lotta contro i rifiuti marini. 

In tale contesto è data l’opportunità ad un comune italiano e francese virtuosi, firmatari della Carta di partenariato Pelagos e situati nell'area in cui sono stati effettuati i monitoraggi dei rifiuti marini di dare applicazione a una o più misure di gestione individuate nell’ambito del progetto. 

I Comuni di Vecchiano (PI) e Saint-Florent (Alta-Corsica) hanno espresso il loro interesse a partecipare al progetto e potranno così avvalersi dell’expertise di un Consulente per attuare, gratuitamente, misure di gestione nel corso dell’estate 2021.

L'Accordo Pelagos si congratula con il Comune di Vecchiano e Saint-Florent per il loro impegno!

Per maggiori informazioni sul progetto Interreg Med - Plastic Busters MPAs (in versione inglese): https://plasticbustersmpas.interreg-med.eu

Il Segretariato dell'International Whaling Commission apre la posizione di Responsabile di Sviluppo dei Programmi per dirigere lo sviluppo e l'attuazione dei Programmi di Lavoro dell'IWC.
Le candidature sono aperte fino a mercoledì 21 aprile 2021.

Per maggiori informazioni, cliccare su:https://iwc.int/vacancies 

L’Accordo Pelagos ha preso parte alla XII edizione della Monaco Blue Initiative, svoltasi al Museo Oceanografico di Monaco, in presenza di S.A.S. il Principe Alberto II di Monaco. 

Tra le principali tematiche affrontate:

  • il ruolo dei negoziati internazionali per una migliore governance degli Oceani;
  • l’integrazione delle sfide legate agli Oceani e degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite nella strategia di Responsabilità sociale delle Imprese;
  • il ruolo del settore finanziario nella gestione dei rischi afferenti alla perdita di biodiversità e il finanziamento della blue economy.

Per maggiori informazioni al riguardo (in versione inglese), cliccare su: https://www.monacoblueinitiative.org/en/

La Riunione finale relativa al Piano di gestione dell'Accordo Pelagos si è svolta mercoledì 17 marzo 2021 per videoconferenza.

Tale riunione ha permesso un primo scambio sulla bozza del prossimo Piano di gestione (2022-2027) dell'Accordo Pelagos tra i rappresentanti delle Parti dell'Accordo e gli esperti nazionali, in presenza dei Capi delegazione al Comitato scientifico e tecnico. Il documento sarà sottoposto ad una consultazione pubblica nel corso del mese di aprile 2021.

Il Piano di gestione (2022-2027) sarà proposto per esamina al Comitato scientifico e tecnico straordinario e approvato in occasione la VIII Riunione delle Parti dell'Accordo.
 

Nell’ambito della V edizione della Monaco Ocean Week (22-28 marzo 2021), gli Accordi Pelagos, ACCOBAMS e RAMOGE si mobilitano per sensibilizzare relativamente all’impatto dei rifiuti marini sulla biodiversità e sui mammiferi marini.

Potrete ritrovare sul blog dell’evento l’articolo e il video realizzati al link qui di seguito: https://www.monacooceanweek.org/en/marine-waste-inthe-mediterranean/ e sul canale YouTube dell’Accordo Pelagos.

Per consultare il programma degli eventi della Monaco Ocean Week, cliccare sul link qui di seguito: www.monacooceanweek.org/live

Agiamo insieme per lottare contro i rifiuti marini!

Il Ministero della Transizione Ecologica affida al Parco Nazionale di Port-Cros l'animazione della Parte francese del Santuario Pelagos. 
In tale senso, esso opera attraverso tre tematiche: 

  • la ricerca;
  • la gestione;
  • la sensibilizzazione. 

Cliccare pdf qui per scaricare il Resoconto di attività 2020 della Parte francese (in versione francese).

 

Il progetto internazionale sulla contaminazione chimica e biologica dei cetacei nel Santuario Pelagos, finanziato dal Segretariato permanente dell’Accordo, è giunto a termine.

Dopo la presentazione del teaser, eccovi il video! 

Buona visione!



Le collisioni tra navi e grandi cetacei (Balenottera comune e Capodoglio) sono la causa principale di mortalità non naturale per questi mammiferi marini nel  Santuario Pelagos. La velocità è il fattore principale per spiegare questa mortalità: sotto i 10 nodi (≃ 20 km/h), le collisioni sono molto rare, sopra i 13 nodi (≃ 25 km/h), le collisioni e i tassi di mortalità sono alle stelle.
Il bisogno delle compagnie di navigazione di andare veloce deriva dalla nostra frenesia di consumo, in particolare dal nostro desiderio di avere tutto, subito, o di viaggiare molto velocemente verso la meta delle proprie vacanze (Corsica e Sardegna in particolare).

Organizzato dal 3 febbraio al 30 novembre 2020 tal Team di animazione della Parte francese del Santuario Pelagos, in partenariato con il WWF, Souffleurs d'écume* e GIS3M*, tale concorso si è rivolto a strutture che accolgono il giovane pubblico al fine di esprimere la loro volontà di rallentare questa corsa alla velocità e di accettare di rinunciare all'immediatezza che genera gravi impatti sui cetacei del Santuario.

Tenuto conto dalla qualità delle loro performance, la giuria, presieduta da Denis Ody (WWF Francia), ha deciso di dichiarare i vincitori del concorso "Stop Collision" ex aequo:

il centro ricreativo del Lavandou e la scuola materna di Revest-les-Eaux.

Complimenti ai bambini e ai loro supervisori per i loro risultati: un affresco per gli uni, disegni e canzoni per gli altri. L'unico obiettivo è quello di attirare l'attenzione sulle collisioni tra balene e navi, incoraggiandoci a rallentare il nostro passo!

I vincitori verranno ricompensati durante una visita educativa sulla barca del WWF Francia, il Blue Panda, nei prossimi mesi. Questa sarà anche l'occasione per consegnare loro i premi: libri Il Delfino, poster e segnalibri che rappresentano le 8 specie di mammiferi marini più comuni nel Santuario Pelagos.


Congratulazioni a tutti e grazie per la vostra partecipazione!


> Per maggiori informazioni (in versione francese): https://initiatives-pelagos.fr/?PagePrincipale 

* diventato MIRACETI da giugno 2020

La Riunione intermedia di messa a punto del Piano di gestione dell'Accordo Pelagos si è svolta lunedì 25 e martedì 26 gennaio 2021 per videoconferenza.

L'obiettivo di tale riunione era di discutere delle bozze di bilancio dell'attuale Piano di gestione (2016-2022), nonché del prossimo Piano di gestione (2022-2028) dell’Accordo Pelagos. 

Le bozze finali di tali documento saranno presentate e discusse in occasione della prossima riunione, da svolgersi alla fine del mese di febbraio 2021. 

La Carta di Partenariato Pelagos è stata firmata tra il Presidente della Métropole Toulon Provence Méditerranée (Istituto Pubblico di Cooperazione Intercomunale francese), il Prefetto marittimo del Mediterraneo e il Segretariato permanente dell'Accordo Pelagos il 20 dicembre 2020, tramite posta, tenuto conto del contesto sanitario. 

Con la firma di tale Carta, la Métropole Toulon Provence Méditerranée:

  • Conferma una forte ambizione per la protezione dei mammiferi marini, già iniziata nel 2018 con la firma della Carta di eco-responsabilità con la compagnia di trasporto marittimo La Méridionale e la rete delle aree marine protette;
  • Ribadisce il proprio impegno nei confronti della tutela dell'ambiente marino, il quale è ormai sottolineato da diversi anni;
  • Contribuisce a una maggiore visibilità del Santuario Pelagos e una sensibilizzazione alla protezione dei mammiferi marini nei confronti del grande pubblico. 

Sul territorio della Metropoli, il Comune di Hyères - unico comune costiero interessato - è firmatario della Carta di Partenariato dal 2010. L'adesione della Metropoli è altresì un modo di sostenere tale impegno e di confermare il suo territorio come polo di biodiversità marina. 

Le Autorità dell’Accordo danno il benvenuto alla Métropole Toulon Provence Méditerranée e la ringraziano per l’impegno assunto!

Cliccare pdf qui per scaricare il comunicato stampa della Métropole Toulon Provence Méditerranée in versione francese.